Le migliori mosse di Go

E’ sempre difficile, soprattuto per un kyu come me, dire quali siano le mosse migliori da fare durante una partita. Kato Masao, un grandissimo professionista che ci ha lasciato prematuramente nel 2004, diceva:

1. Difendere sempre è una strategia perdente
2. Prima di tutto togliere la forma da occhi all’avversario (fargli fare una brutta forma) e poi attaccarlo prendendo contemporaneamente profitto (in termini di territorio o influenza)

Altri consigli si possono leggere in questo interessantissimo articolo di Sorin Gherman.

Uno schema mentale interessante, da seguire prima di fare una mossa, è il seguente:

1. Immedesimarsi
2. Sente e Solidità
3. Attacco e Combattimenti
4. Direzioni e Punti

Questo schema, invece, non l’ho ancora provato:

1. Immedesimarsi – Forme Solide (colpire con mosse sente impedendo all’avversario la creazione di belle forme, prestare attenzione alle belle e alle brutte forme sul goban, creare delle forme solide non tagliabili)
2. Sente e Combattimenti
3. Direzioni => Punti

Gli schemi mentali non vanno bene per tutte le persone. Devono essere plasmabili ed essere indossati come un bel vestito della giusta taglia. Ogni persona ha dei punti deboli e dei punti di forza che gli schemi mentali devono tenere in considerazione ed esaltare.